m

Answers

My feelings
My fearsiacopo: Ho paura della morte dei miei cari adulti e anziani
splinder: Mi preoccupa seriamente di non essere materialmente in grado di vivere in società e quindi dell'emarginazione sociale. Gli esseri umani che prediligono la distruzione di ciò che li circonda.
newman:
- fear of being misunderstood
- fear of being considered arrogant or presumptuous
atena: I cani, guardare giù da un palazzo, attraversare ad un incrocio con il semaforo rotto, salire su una scala di più di 5 gradini, stare su un ascensore in movimento.
madis: Malattie che mi bloccano, dolori
mala: La solitudine e l'abbandono
willy_wonka: La stupidità, i fanatici e il pensiero religioso
andry: Solitudine, non riuscire a piacere per come si è e non come si appare.
davideulisse1986: Il futuro, lo stato di cose locale e globale.
amen: Paura di malattie, la morte, perdere la autosufficenca
ulysses: Temo l'isolamento, il deserto di cuore e di anima. Temo la rinuncia a vivere. Temo la perdita della mia coscienza.
brody: Paura di non essere all'altezza delle situazioni, paura di ammalarmi, di veder morire le persone a cui voglio bene.
fernanda: Di non essere apprezzata, considerata, capita.
mookie72ge: Restare solo, non essere all'altezza di ciò che la vita mi mette davanti al naso
fiveletters: Le mie sono paure antiche, probabilmente legate a disagi infantili... Più di tutto temo l'abbandono.
valya: La paura maggiore è di essere *sottovalutata*, forse perchè ciò fa parte delle mie esperienze di vita pregresse. Sin da piccola sono sempre stata messa da parte e sottostimata per la mia timidezza e questo mi ha resa ancora più insicura.
Inoltre temo di *non essere mai all'altezza* dei compiti che mi vengono assegnati, vivo tutto con una forte ansia da prestazione e ciò mi preclude tantissime esperienze, visto che per paura del fallimento evito tantissimo, fino a reprimere i miei slanci e la mia naturale tendenza a fare o ricercare determinate cose. Alla fine mi sembra di vivere al di sotto delle mie reali potenzialità.

Un'altra cosa che temo è *l'isolamento sociale*, causato dai miei problemi di salute che mi tolgono energia e dal carattere solitario e naturalmente selettivo; lo sono non per snobismo o per scelta volontaria, ma perché mi trovo veramente bene solo con determinate persone e non riesco a impormi amicizie o compagni forzate.


latomm: Non saprei
mortimer_douglas: Il non capire le dinamiche delle situazioni
nauta: Essere povero
ilsolitario: Paura di essere visto male dalle donne e dalla gente, paura del giudizio altrui.